Operaio muore sotto una piastra da 5 tonnellate nel Bresciano

Ancora un morto sul lavoro in Lombardia; alla Eural Gnutti di Pontevico perde la vita un 31 enne schiacciato da una piastra di colatura. Immediata la richiesta di soccorso ma non c'è stato nulla da fare.

62

Un operaio è morto schiacciato da una piastra di cinquanta quintali che si è staccata dal soffitto. È accaduto questa mattina in un’azienda a Pontevico, nel Bresciano. Immediata la richiesta di soccorso dei colleghi, ma per l’uomo, che aveva 31 anni, non c’è stato nulla da fare. Sul posto, oltre alle ambulanze, sono intervenuti i carabinieri, i tecnici dell’Ats, e una squadra di Vigili del Fuoco. Quella di oggi è la terza vittima sul lavoro nell’ultima settimana in Lombardia. Ieri è morto, dopo due giorni di agonia, il 32enne caduto due giorni fa da un’altezza di 8 metri, mentre operava alla messa in opera di reti paramassi su una parete rocciosa del comune di Averara (Bergamo). E’ di due giorni fa, invece, l’incidente in cui un operaio di 59 anni è morto incastrato in un macchinario in una azienda di griglie di ferro della provincia di Varese. L’ultimo infortunio mortale in provincia di Brescia risale al 18 agosto scorso: a Bordo San Giacomo la vittima, un 28enne, fu travolta da una lastra di metallo.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.