MILANO (ITALPRESS) – In manette i componenti di una banda armata con divise delle Forze dell’ordine. Gli agenti della Polizia di Stato di Milano hanno arrestato 12 persone. I poliziotti hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di dodici cittadini italiani, di età compresa tra i 40 e i 67 anni. Gli indagati devono rispondere, a vario titolo, dei reati di detenzione di armi e munizionamento, detenzione e ricettazione di divise delle Forze dell’ordine di provenienza illecita, detenzione di sostanze stupefacenti. Il provvedimento è stato emesso dal gip su richiesta dei pubblici ministeri del VII Dipartimento della Procura di Milano. L’attività investigativa della Squadra mobile è stata avviata successivamente ad una rapina consumata il 4 novembre 2021 ai danni di un laboratorio orafo milanese di via Assab, dove cinque individui, armati di pistola e con il volto coperto, si erano impossessati di lavorati e semilavorati in oro e palladio, oltre ad altro materiale prezioso, per un valore stimato pari a circa un milione di euro. I successivi approfondimenti investigativi, condotti dai poliziotti della Sezione Reati contro il Patrimonio, hanno consentito di individuare un gruppo di pregiudicati sospettati di essere coinvolti a vario titolo nella rapina e, proprio nel corso delle indagini, grazie all’attività tecnica di intercettazione, è emersa la pianificazione di una ulteriore rapina da compiere in provincia di Varese. Nel novembre del 2022, inoltre, gli agenti della Squadra mobile hanno individuato un appartamento in viale Romagna, a Milano, in uso a due insospettabili, utilizzato dal gruppo criminale per occultare armi, munizioni, uniformi delle forze dell’ordine e quant’altro necessario per portare al termine le azioni criminose. Nel corso di una perquisizione sono stati sequestrati un fucile a pompa calibro 12 Franchi, una pistola calibro 22 Browning, entrambi provento di furto, una pistola calibro 7,65 Beretta con matricola abrasa e munizionamento compatibile con le armi. Sempre presso lo stesso luogo è stato rinvenuto un chilo circa di cocaina, suddiviso in buste, alcune divise ed un distintivo della Guardia di Finanza, nonché divise di corrieri espressi. Per dieci indagati il gip ha disposto la custodia cautelare in carcere, mentre per due di loro è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari. vbo
(fonte: video Polizia di Stato)
Print Friendly, PDF & Email