Una nuova vita per le biciclette usate, in dono ai bambini profughi ucraini

Giovanni Squassi, di Balbiano (Mi), che sui social è "Acciughino per l'Ucraina", ripara biciclette usate e le dona ai bambini ucraini. Coinvolta nel progetto l'associazione "Ucraini-italiani Monza Brianza Italia" che lancia un appello: chi ha bici da donare si faccia avanti.

39

Ripara biciclette e le dona ai bambini profughi ucraini.  Giovanni Squassi, di Balbiano (Mi), ha unito la sua passione per la due ruote alla solidarietà. Ha iniziato con una bicicletta, donata ad un bimbo appena arrivato in Italia con la famiglia. Nel giro di poche settimane la voce si è sparsa e le biciclette da sistemare e donare si sono moltiplicate. Lui ha creato anche una pagina facebook, “Acciughino per l’Ucraina“, a cui fare riferimento per le donazioni e dove testimonia con le foto a chi vengono regalate le biciclette donate e riparate.


Nei giorni sorsi, ha donato 4 biciclette all’associazione “Ucraini-italiani Monza Brianza Italia”, che ha organizzato una “lotteria” per assegnare i doni a 4 bambini, a Seregno (Mb). La presidente Oksana Kolotynska ringrazia e rilancia l’appello: chi ha biciclette da donare, si faccia avanti. 

Ascolta la puntata di Lombardia Buone Pratiche andata in onda il 26 giugno

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.