Lunghissime attese per la vaccinazione contro la meningite da meningococco B, in media un anno. L’odissea vissuta da tanti genitori per prenotare il vaccino presso le Ats è sottolineata anche da un’indagine presentata oggi a Milano dal Sindacato Medici Pediatri di Famiglia (Simpef), commissionata all’istituto Nextplora.  “Per il 61% non ci sono giustificazioni a un’attesa così lunga, dato il recente exploit dei casi di meningite”. Le mamme chiedono che i propri bambini siano vaccinati dai pediatri e non dai servizi sul territorio “Sarebbe più comodo e avrebbe tempi di attesa minori”. Il 94% delle mamme lombarde ritiene importante vaccinare il proprio bambino e il 91% pensa che il pediatra sia la fonte più autorevole sull’argomento. Non solo, ma il 64% di esse gradirebbe fosse il pediatra di famiglia a vaccinare il proprio figlio. Alla luce di questi dati, il SiMPeF Lombardia propone alla Regione (e mercoledì avrà un incontro con l’assessore Gallera) un pacchetto di accordi che prevede “la disponibilità, su base volontaria, dei pediatri lombardi – precisa Rinaldo Missaglia, Segretario Nazionale e Regionale – ad affiancarsi al servizio vaccinale pubblico per eseguire le vaccinazioni nei propri ambulatori, certi che questo sia di utilità all’intero sistema”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.