Si è insediato oggi a Milano, nella sede di Palazzo Lombardia, il tavolo sulla sicurezza informatica coordinato dall’Assessore all’Università, Ricerca e Open Innovation Luca Del Gobbo. Al gruppo di lavoro, che ha coinvolto l’associazione Cyber Parco, hanno partecipato i rappresentanti del mondo delle aziende, dell’università e della ricerca, insieme a professionisti che si occupano di Security a livello internazionale, quali ad esempio esponenti del Consolato Generale degli Stati Uniti.
“La tutela dei dati che circolano in rete è essenziale – spiega l’Assessore Del Gobbo – ma al tempo stesso è messa a repentaglio da attacchi continui. Un dato su tutti rende bene l’idea: nel 2015 sono stati sottratti o perduti oltre mezzo miliardo di set di dati personali. C’è quindi un enorme bisogno di una efficace governance in materia di Cybersecurity, attraverso politiche che assicurino l’inviolabilità delle informazioni e offrano forme protette di fruibilità dei dati”.
Ciascun partecipante al Gruppo di lavoro formulerà proposte concrete in tema di Cyber Security a Regione Lombardia attraverso la piattaforma Open Innovation. Elementi, questi, che saranno portati all’attenzione del Presidente Maroni e della Giunta regionale e che costituiranno il piano strategico delle azioni da intraprendere e definire anche attraverso la Legge “Lombardia è ricerca” che la Regione varerà nei prossimi mesi.
“All’interno della legge sulla governance della Ricerca e Innovazione che stiamo costruendo con i protagonisti del sistema – aggiunge Del Gobbo – affronteremo il tema dei big data e degli open data proprio in termini di opportunità da tradurre in servizi ancora più efficaci”.
Commenti FB
Articolo precedenteSam Sheperd aka Floating Points a Milano
Articolo successivoSala chiede collaborazione al consiglio comuale
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.