BLINK-182: Travis Barker ricoverato in ospedale, è grave

180
Blink 182 - Travis Barker - Foto Barbara Caserta

La storia recente dei BLINK-182 per ironia della sorte sembra quasi distonica con l’allegria della loro musica pop punk che, a cavallo tra gli anni ’90 e i 2000, ci toglieva i brutti pensieri all’inno di “All The Small Things”, irresistibile parodia del fenomeno delle boy band… Prima il chitarrista Tom DeLonge ha combattuto contro una forma di depressione, poi il cancro al bassista Mark Hoppus e ora è di nuovo il batterista Travis Barker a farci preoccupare.

Come riferiscono diversi media americani, nella mattina di martedì 28 giugno Travis si è sentito male e si era recato inizialmente presso un ambulatorio a West Hills ma le sue condizioni sono state giudicate subito serie dai medici: un’ambulanza lo ha trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso e alcune foto circolate in rete mostrano il musicista mentre arriva al Cedars Sinai Medical Center di Los Angeles su una barella accompagnato dalla famiglia, mentre la figlia Alabama (16 anni) gli tiene la mano per poi di lì a poco twittare “Per Favore Pregate”. Non si conoscono al momento ulteriori sviluppi. Prima di essere trasportato in ospedale, lo stesso Travis, 46 anni, ha twittato “God Save Me”, che è anche il titolo di una canzone che ha prodotto per l’amico Machine Gun Kelly, uscita lo scorso marzo. A svelare il presunto motivo del ricovero d’urgenza sono state le fonti anonime del sito TMZ: “Travis Barker è in ospedale perché ha la pancreatite acuta e i medici ritengono che sia stata innescata da una colonscopia. Una controindicazione rara ma che può capitare. Questo lo abbiamo appreso da alcuni insider affidabili. Nessuno parla in pubblico, i famigliari richiedono privacy in questo momento difficile”.

Non è la prima volta che Barker si ritrova ad affrontare problemi di salute. Negli anni scorsi era stato ricoverato per un coagulo alle braccia e poi per un’infezione da stafilococco. Senza dimenticare il grave incidente aereo occorsogli nel 2008, in cui morirono 7 persone e dal quale lui uscì miracolosamente vivo, seppur riportando gravi ustioni di terzo grado.

Forza Travis!!

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.