“Autentica”, l’omaggio di D&G a Milano attraverso le sue botteghe storiche

Per la settimana della moda, come tributo alla città, il famoso brand "riveste" dodici negozi 'autentici' come la cultura popolare e al tempo stesso 'autentici' come opere d'arte.

0
376
Panificio Strozzi - foto Sofia Blu Cremaschi

Una settimana della moda del tutto “Autentica” per dodici botteghe storiche di Milano, aperte in alcuni casi da più di un secolo e che in questi giorni ricevono l’omaggio di uno dei marchi della moda più famosi del mondo, Dolce&Gabbana. “Autentica” è infatti il nome scelto per il progetto che nasce per essere un tributo del brand alla città con l’obiettivo di dare luce a realtà locali che hanno resistito a tutte le difficoltà di questi anni: un plauso alle attività che sono state in grado di mantenere il loro ruolo ed emergere all’interno di un contesto di quartiere. Dal 22 al 28 febbraio le 12 botteghe coinvolte vestono, di fatto, D&G. Per ognuna di loro è stato sviluppato, in collaborazione con “Burro Studio”, un progetto decorativo che coinvolge dalla vetrina al bancone, dai sacchetti agli allestimenti.

Oggi, mercoledì 23 febbraio, alle 18,50, all’interno di Pane al Pane, collegamento in diretta su Radio Lombardia e Radio Lombardia Tv con due delle botteghe coinvolte dal progetto Autentica. 

Pasticceria Sommariva foto Eric Scaggiante
New San Frnacisco Dischi foto Sofia Blu Cremaschi
Macelleria Pellegrini foto Francesca Gardini

 

LE BOTTEGHE COINVOLTE

  • BAR PICCHIO dal 1969 Via Melzo 19

Dal 1949, la famiglia della signora Caterina gestisce questa informale bar-tabaccheria, diventata un luogo di ritrovo per caffè e aperitivi soprattutto tra i più giovani.

  • MACELLERIA PELLEGRINI dal 1949 Via Lazzaro Spallanzani 6

Nata nel 1949 come laboratorio con relativa bottega, negli anni è diventata punto di riferimento anche per pranzi e aperitivi. Gestita da Giorgio, figlio del fondatore, nel 2007 è diventata Bottega Storica di Milano.

  • LATTERIA CARLON dal 1941 Via Tommaso Salvini 2

Il 2021 è stato l’anno dell’ottantesimo anniversario di questa latteria, aperta nel 1941 dai nonni dell’attuale proprietaria Antonella, che gestisce il locale insieme al marito Tony.

  • NEW SAN FRANCISCO dal 1981 Via Pinturicchio 5

New San Francisco nasce da un’idea del suo creatore e padre spirituale, Francesco ‘’Frank’’ Galli, nel lontano 1981, con l’intento di stabilire un nuovo punto di riferimento per tutti coloro i quali, come lui, avevano nel collezionismo e nella ricerca di materiale audio/video raro e di qualità il loro pallino.

  • PANIFICIO STUCCHI dal 1944 Via Giovanni Pascoli 15

Caterina e Adriano, marito e moglie, gestiscono questo panificio aperto dalla loro famiglia nel 1944.

  • FERRAMENTA T. PRATO dal 1927 Viale Bligny 66

La Ferramenta di Prato Tranquillo – oggi gestita dalla sua famiglia – nasce nel 1927 ed è stata riconosciuta bottega storica. È un posto sicuro per gli abitanti del quartiere di Porta Romana, che qui possono trovare di tutto: piatti, pentole, bicchieri, articoli di ferramenta, per il bricolage e molto altro ancora.

  • CARTOLERIA BOATI dal 1942 Viale Sabotino 2

Bottega Storica dal 1942 a conduzione familiare: oggi sono Chiara e Giulia, le due nipoti del signor Claudio, a portare avanti il business del nonno.

  • PASTICCERIA SOMMARIVA dal 1919 Via Crema 25

Da un’antica pasticceria nata ai primi del ‘900, cresce con passione e costanza l’arte della pasticceria artigianale, e così che la signora Gina Grandi dopo circa 70 anni di onorato servizio, nel 1976 cede l’attività a Giorgio Sommariva, un giovane pasticciere che dopo anni di esperienza decide di mettersi in proprio, con la moglie Teresa, e i figli Gianluca e Ivan: inizia così la storia dei loro famigerati Amaretti di Porta Romana.

  • FIERA DEL LIBRO dal 1967 Corso XXII Marzo 23

La libreria nasce per volere di Adriano Guaitamacchi. Quasi subito si inserisce nel contesto, prima rionale e poi cittadino, come libreria di riferimento per l’ampiezza e l’originalità delle sue offerte sia di genere che di prezzi.

  • ARTIGIANOTECA dal 1937 Viale Premuda 1

Artigianoteca ripara scarpe e borse da tre generazioni. Ogni lavorazione è fatta in modo artigianale.

  • SALUMERIA ROSTICCERIA FRATELLI MAI dal 1943 Via Savona 23

I due Fratelli Mai gestiscono l’attività che ha aperto il padre nel 1943. La loro salumeria-rosticceria è diventata meta obbligata per chiunque, in zona, abbia voglia di un pasto veloce.

  • GIOVANNI BORGONOVO FIORAIO da 120 anni Piazza San Babila

Nel mezzo del traffico milanese, si trova lo storico fioraio della zona oggi gestito da Giovanni Borgonovo. L’attività è stata avviata dalla bisnonna e la bottega, che è una tra le più antiche di Milano, ha circa 120 anni: da sempre a conduzione familiare.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.