DEFTONES: i 20 anni di “White Pony”, il nuovo album e il prossimo tour

167

I DEFTONES celebrano 20 anni dalla pubblicazione di White Pony, il loro disco più venduto e famoso, che ha portato al grande successo la loro rabbia primordiale intrisa di psichedelia, vincendo perfino un Grammy! Per l’occasione hanno organizzato virtualmente un listening party della riedizione e una conferenza stampa con fans e addetti ai lavori, in diretta mondiale, qualche giorno fa. È stata lanciata anche una nuova linea di merchandise completamente dedicata al quell’album epocale.

E a proposito di “White Pony”, un disco che ha cambiato le carte in tavola per i Deftones e ancora oggi suona attuale, il batterista Abe Cunningham ha dichiarato: “È come un viaggio senza tempo al galoppo, più lo ascolti e più ti sorprende! Anche per questo vale la pena di riscoprirlo ancora una volta”… Ha rappresentato la svolta vera per noi”, aggiunge Chino Moreno. “ma non si può dire che la mossa sia stata in qualche modo studiata! Ci abbiamo dato dentro, questo sì, immortalando un momento magico, di selvaggia frenesia. Le cose iniziavano a girare bene per noi eppure non abbiamo perso la rotta, guardando solo avanti e credendo in noi stessifino in fondo. ‘White Pony’ era il disco che ci rappresentava davveroe non il disco che il mondo si aspettava da noi… proprio per questo ci ha portati fino qui!”.

Momento cruciale su “White Pony” è la collaborazione con Maynard James Keenan (TOOL, A Perfect Circle), avvenuta quasi per caso e che Chino ricorda con entusiasmo… “Fu del tutto inaspettato! È semplicemente capitato… Stavamo scrivendo in questo piccolo posto chiamato Mates dove tuttora a volte proviamo. E Maynard è entrato in studio, così, dal nulla! Ricordo che stavamo abbozzando ‘Digital Bath’. Si è seduto lì con noi e in un certo senso ci ha guidati, siamo entrati in sintonia perfetta, senza dircelo, rapiti dalla musica. E poi manda avanti il nastro, e ci ritroviamo a registrare a Sausalito, gli A Perfect Circle suonavano lì proprio una di quelle sere. Dopo lo spettacolo, ho dato a Maynard uno strappo a San Francisco e gli sbirri ci hanno pure multati per eccesso di velocità!! Ma questa è tutta un’altra storia…. Dicevo, il giorno dopo è venuto in studio con noi mentre lavoravamo su ‘Change’. Poi è tornato ancora una volta in studio a Los Angeles e di nuovo ci siamo semplicemente seduti lì, a scrivere e scrivere per un paio d’ore ed è nata ‘Passenger’. È capitato tutto per caso ma ha fatto la differenza, è stato divertente e formativo per noi poter collaborare con qualcuno del suo calibro, soprattutto in maniera estemporanea, senza aver pianificato nulla, da buoni amici. In una parola: speciale!”.

Il titolo del disco è un termine slang per indicare la cocaina, ma si sa che per uno come Chino Moreno nulla è mai a senso unico: “I riferimenti sono molteplici… ad esempio… non avete mai sentito dire che sognare un pony bianco significa fare un sogno erotico?”.

Chino e soci hanno annunciato di avere in programma la pubblicazione della riedizione speciale di “White Pony” entro fine anno: conterrà un bonus LP intitolato “Black Stallion”, contenente tutte le canzoni remixate da vari artisti, tra cui DJ Shadow… un sogno che la band aveva nel cassetto da molto molto tempo!

Deftnoes (2000) – Photo by James Minchin III

I Deftones hanno in cantiere anche un nuovo album, il nono, previsto a settembre 2020, dopo un lungo silenzio discografico che dura da “Gore” (Reprise Records) del 2016. Il gruppo sta ultimando le registrazioni sotto la guida del produttore Terry Date e promette di tornare a picchiare duro come non ci fosse un domani: “Da un po’ avevamo in programma di tornare a registrare con Terry”, ha dichiarato Chino Moreno. “È un amico vero, siamo praticamente nati con lui, ha sempre saputo tirare fuori il meglio da questa band! Anche perché non ce le manda a dire, e per noi è molto stimolante una certa ansia da prestazione. Abbiamo dato l’anima, sperimentando con gusto proprio come piace tanto a noi. I nostri migliori dischi sono nati dal lavoro in collettivo e il nuovo non fa eccezione: è un mostro a cinque teste!”.

I Deftones, come molte altre band, si sono visti costretti a posticipare al 2021 l’imminente tour europeo a causa della pandemia. Tutte le date, compresa quella italiana, verranno riprogrammate a partire da Giugno 2021. Tenete d’occhio la pagina Facebook ufficiale dei Deftones per tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

Commenti FB

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.