Allo spazio Magolfa la Milano cantata da Enzo Jannacci

139

Venerdì 22 febbraio, a partire dalle ore 20.00, Circolo Metromondo organizza una serata dedicata alla vecchia Milano, con cucina tipica tradizionale, musica, spettacolo e solidarietà.

Si poteva anche cantare i ricchi, i nobili e loro disgrazie, ma allora mi interessava quello con le scarpe da tennis” diceva Jannacci nei lontani anni 60 e con questo spirito volto a cantare “una Milano ancora troppo dura” nasce un’iniziativa che tra spettacolo e ricette popolari, strizza l’occhio alla solidarietà.

L’evento si aprirà alle ore 20.00 presso il ristorante La Magolfa di via Modica n° 8, con una cena dal menù tipicamente milanese: mezze penne con verze e salame, dove il cavolo e la carne di maiale si mescolano per creare un connubio di sapori davvero succulento e l’intramontabile ossobuco alla milanese, con purea di patate.

Alle ore 21.30 segue il concerto a cavallo tra musica e cabaret, del gruppo INTESI COME TRAM. La band meneghina, composta da 5 elementi, renderà omaggio all’opera del poeta milanese, anche attraverso gli sketch che spesso il maestro intervallava tra una canzone e l’altra: uno spettacolo a tutto tondo su un cantautore che ha raccontato Milano e l’umanità che la vive, con passione, ironia e amore. In scaletta pezzi celebri come “Ci vuole orecchio, Vengo anch’io no tu no, El portava i scarp del tennis, l’Armando” e tanti altri utili a ricordare Jannacci a chi l’ha conosciuto, ma anche alle nuove generazioni. Nel corso dell’iniziativa l’esibizione del gruppo LABORlectoris coinvolgerà il pubblico con aneddoti su vita e canzoni di Jannacci. Parte del ricavato della serata verrà devoluto a RI-MAFLOW, fabbrica recuperata, per il suo progetto di difesa e sviluppo delle attività e dei posti di lavoro.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.