Post Brexit, sottoscritto documento in Regione

829

“Oggi e’ una buona giornata, perche’ tutta la Lombardia, tutte le Istituzioni, tutti gli stakeholder piu’ significativi della regione erano presenti e hanno sottoscritto questo documento, che propone Milano, la Lombardia e l’Italia come luogo dove sfruttare tutte le opportunita’ offerte dal ‘post Brexit'”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, questa mattina, al termine della riunione, a Palazzo Lombardia, del ‘Tavolo post Brexit’, nel cui ambito e’ stato sottoscritto il documento con le richieste del sistema istituzionale, economico e sociale regionale e le azioni da intraprendere per ottenere quanto prospettato.

“Questo documento, molto dettagliato, propone di portare a Milano l’Agenzia europea del Farmaco e l’Agenzia europea della Finanza, che attualmente hanno
sede a Londra – ha spiegato Maroni -, piu’ altre Istituzioni. Ora presenteremo il documento al Governo, perche’ la squadra faccia cio’ che e’ necessario e vinca questa scommessa. E’ una cosa importante e non capita spesso che Istituzioni di colore politico diverso facciano gioco di squadra – ha commentato il presidente -, in questo caso e’ successo: Regione Lombardia e Comune di Milano stanno dalla stessa parte per ottenere questo risultato. E’ un messaggio importante, che, sono certo, indurra’ il Governo a fare squadra con noi”.

Commenti FB
Articolo precedenteBoeri inaugura nuova sede Inps di Milano Sesto San Giovanni
Articolo successivoFemminicidio, fiaccolata a Laveno Mombello
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.