100 Afriche, a Milano due giorni di danza, musica, mostre ed eventi

Milano si avvicina all'Equatore grazie al festival organizzato dalla rivista Africa in programma venerdì 7 e sabato 8 giugno al Centro Internazionale di Quartiere di Via Fabio Massimo 19. Tanti eventi in un vibrante crocevia per far conoscere e apprezzare le diversità e le ricchezze africane. Appuntamenti per grandi e piccoli a ingresso gratuito.

0
690

Torna a Milano la grande festa “100 Afriche”. Due giorni – venerdì 7 e sabato 8 giugno – per immergersi nel coloratissimo e complesso mosaico di un Continente pieno di contrasti, energia, voglia di riscatto e con una straordinaria diversità culturale. Appuntamento al Centro Internazionale di Quartiere di Via Fabio Massimo 19.
Organizzato dalla Rivista Africa con il sostegno di Ethiopian Airlines, l’iniziativa porterà la città sotto la linea dell’Equatore a ritmo di musica, danze, teatro, cinema, moda, laboratori creativi, mostre, itinerari di viaggio e incontri a tema.
Un programma ricchissimo e adatto a grandi e piccini (da consultare qui: https://www.africarivista.it/100afriche/).

Si comincia venerdì 7 giugno alle 16 con il rito del tè – il tradizionale tè alla menta accompagnato dai racconti di Moussa Annour, musicista e cantastorie del Niger. Per i bambini (e non solo) make-up tribali dell’artista togolese Adokou Zambé (laboratori ed eventi vanno prenotati al 375/5353235), laboratorio di disegni con le sabbie degli artisti Viola Vento e Alioune Badara Ndiaye, laboratorio di percussioni africane per bambini fino ai 14 anni a cura di Olivier Elouti e Riccardo Trovati.
Da non perdere la mostra di maschere “Spiriti d’Africa” curata da Mohamed Ba, attore e mediatore culturale (prenotazione obbligatoria), e la mostra fotografica “100 Afriche”.
Molte le occasioni per riflettere, dalla presentazione del libro di Leonardo Palmisano “Italiapartheid – stranieri nella Penisola del razzismo” alla conferenza-dibattito “Accoglienza e migrazioni dall’Africa” (con Luciano Scalettari, presidente di ResQ; Michelangelo SevergniniRajea BezzazSamuele Davide Molli; il regista Alessandro Rocca; moderatore Marco Trovato, direttore della Rivista Africa).
Per chi rimane fino a tardi cena africana – con l’accompagnamento musicale della “Kora del Griot” di Yaya Dembele.
Per il dopo cena in calendario spettacoli per bambini (curati dal cantastorie griot camerunense Stephane Ngono: la performance teatrale “Fiabe e leggende dell’uomo elefante” e “Il racconto della buona notte”), per i più grandi il concerto del cantante polistrumentista del Togo Arsene Duevi, oltre a esibizioni rap (Pessimo 17 e Doye).

Tantissime proposte anche per sabato 8 giugno, a partire dalle 11.00 del mattino.
Segnaliamo alle 15.00 “La voce libera delle donne”, reading poetico a cura di AfroWomenPoetry, progetto socio-culturale fondato da Antonella Sinopoli. E poi alle 15.30 il seminario di danza afrobeat del maestro Akueson Adotey Dotcha che riprende la tradizione nigeriana di Fela Kuti (funk, jazz e ritmo afro-cubano fusi insieme – prenotazione obbligatoria, costo 5 euro).

Per chi ama il ritmo alle 17.00 “Arrastao de Yemanja”, corteo musicale e danzante in onore della dea del mare del Candomblé, la religione afro-brasiliana.

Naturalmente non poteva mancare la moda, alle 19.00, con la sfilata curata da KeChic, la sartoria italo senegalese che avvolge le sue modelle in abiti di prezioso tessuto damascato bazin, impreziositi dai gioielli etnici creati in collaborazione con Opella.

Aperitivo d’obbligo con Apericuamm – Medici con l’Africa e i racconti e le immagini dagli ospedali in Uganda, Etiopia, Angola, Sud Sudan e Centrafrica.

Dopo cena, musica (con la performance di Alassane Badboy e il concerto “Mosaico” della cantante Rima, accompagnata dalla chitarra di Vladi Sigolo e il basso di Giuseppe Piticchio) e cinema: dalle 22.00 una proposta di cortometraggi d’autore di registi africani presentati da Annamaria Gallone, critica cinematografica della Rivista Africa.
La Festa 100 Afriche è davvero un’occasione unica per celebrare la ricchezza culturale del “Continente Madre”. Appuntamento il 7 e 8 giugno al Centro Internazionale di Quartiere di Via Fabio Massimo 19.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.