Blitz nella caserma di Asso, il brigadiere asserragliato si arrende

Hanno fatto irruzione nella caserma di Asso, in provincia di Como, i carabinieri che per tutta la notte hanno trattato la resa del brigadiere asserragliato. Il comandante della stazione è stato trovato morto.

19

Hanno fatto irruzione nella caserma di Asso, in provincia di Como, i carabinieri che per tutta la notte hanno trattato la resa del brigadiere asserragliato dopo aver sparato al comandante della stazione. Lo rende noto Rai News24. Il comandante della stazione, il luogotenente Doriano Furceri, è stato trovato morto, come purtroppo si temeva.   Il brigadiere che ha sparato, Antonio Milia, è uscito zoppicante dalla caserma dopo che si è arreso. E’ rimasto asserragliato per 12 ore nella caserma di Asso e per tutta la notte un mediatore ha trattato la resa dell’uomo, che in passato era ricoverato in ospedale e poi posto in convalescenza per diversi mesi, per problemi di disagio psichico. Il militare, armato, era stato riammesso in servizio perché ritenuto idoneo.
Sono liberi, e illesi, gli ostaggi che si trovavano nella caserma. Si tratta di una donna carabiniere, che ha trascorso la notte chiusa in una camera, in sicurezza, e delle famiglie degli altri militari, che si trovavano negli alloggi di servizio, a distanza dall’assalitore.

*notizia aggiornata

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.