Spaccia con la Luis Vuitton, arrestato 19enne brianzolo

I carabinieri di Besana Brianza hanno fermato 2 giovani a Correzzana , la pochette conteneva un sacchetto con tre panetti di hashish per un peso complessivo di quasi 300 grammi e un bilancino di precisione.

25

Ieri notte attorno alle 02.30, i carabinieri della stazione di Besana in Brianza, durante un servizio di pattugliamento, nel transitare in via J.F. Kennedy a Correzzana, hanno notato una Opel Corsa ferma sul ciglio della strada con due giovani a bordo.
I militari hanno deciso di fermarsi per un controllo. Durante le verifiche dei documenti gli uomini di pattuglia hanno notato a terra, appena fuori dall’auto, una pochette nera Louis Vuitton. Aperta, conteneva un sacchetto con tre panetti di hashish per un peso complessivo di quasi 300 grammi e un bilancino di precisione.
A questo punto i militi hanno perquisito gli occupanti dell’auto, entrambi 19enni di cui uno di Correzzana, operaio, con precedenti per spaccio, e uno studente di Lesmo. E proprio indosso al correzzanese è stato rinvenuto un portamonete della stessa marca e design della pochette poco prima raccolta con all’interno varie banconote in tagli da € 10 e € 20.
L’attenzione dei militari dell’Arma si sono recati nell’abitazione del giovane operaio dove, nell’appartamento in cui vive con i genitori, è stata rinvenuto altro hashish, quasi € 9.000 in contanti e materiale per il confezionamento.
Il 19enne è stato quindi arrestato e, in mattinata, processato per direttissima. Convalidato l’arresto, al termine dell’udienza è stato ricollocato nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

Commenti FB
Articolo precedenteUova con vernice contro banchetti Pd e Italia Viva
Articolo successivoFurti con destrezza, 4 arresti a Milano
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.