Reflection, un’installazione contro lo spreco alimentare

Aperta fino a domenica al parco Sempione di Milano, la struttura è un parallelepipedo “riflettente” che propone ai visitatori, con ingresso gratuito, un percorso di immagini, suoni e profumi d’impatto per comprendere le conseguenze degli sprechi alimentari.

51

All’esterno specchi che riflettono il cielo e gli alberi del Parco Sempione. All’interno schermi led per riflettere sul valore del cibo e sui modi per non sprecarlo. È l’installazioneReflection”, aperta al pubblico fino a domenica 29 maggio in piazza del Cannone. Promossa dal gruppo Orsero, l’iniziativa è sostenuta e patrocinata dall’Amministrazione comunale e realizzata in collaborazione con Pane quotidiano, Banco Alimentare e Recup.
La struttura, un grande parallelepipedo “riflettente”, di circa 4 metri e mezzo di lato, propone ai visitatori, con ingresso gratuito, un percorso di immagini, suoni e profumi d’impatto per comprendere le conseguenze degli sprechi e, a confronto, dei comportamenti rispettosi dei prodotti della terra. Ad accompagnare la visita, i volontari delle associazioni impegnate nel recupero delle eccedenze alimentari.
L’installazione in piazza del Cannone è collegata a iniziative in sostegno delle associazioni impegnate nel recupero delle eccedenze: secondo i dati del Banco Alimentare, la pandemia ha generato un milione in più di poveri, passati da 4,6 milioni a 5,6 milioni, che non sono diminuiti nell’ultimo anno, per le conseguenze dell’inflazione: sia nel 2021 sia nei primi mesi di quest’anno le richieste di aiuto sono aumentate.

Print Friendly, PDF & Email