Sono stati bloccati mentre stavano per entrare in una banca da un condotto di areazione: la Polizia di Stato ha arrestato ieri sera due cittadini italiani, P.M. di 50 e G.R. di 41 anni, per tentato furto aggravato in concorso. Gli agenti del Commissariato Scalo Romana, durante un servizio contro i reati predatori e controlli nelle arre di parcheggio urbane, hanno notato i due uomini che indossavano la mascherina fino all’altezza degli occhi e dei guanti neri, dirigersi a piedi presso il parcheggio sopraelevato di un istituto di credito in via dei Missaglia angolo via Boifava. Li hanno seguiti a distanza e li hanno visti aprire un cancelletto per poi accedere su un balcone della banca. Gli agenti sono intervenuti e li hanno bloccati sul balcone: il 50enne stava comunicando con il complice tramite un auricolare collegato ad una ricetrasmittente mentre il 41enne, ancora chinato e con una torcia in mano, stava recuperando frettolosamente degli arnesi per poi rimetterli all’interno di uno zainetto dove vi erano cacciaviti, tenaglie e torce. I poliziotti hanno scoperto che i due ladri avevano già smontato il collettore dell’impianto di areazione e stavano scavando la cornice rimasta all’interno del muro, dalla quale, sarebbero entrati direttamente nei locali della banca che portano fino agli sportelli. Entrambi risultano residenti a Palermo e con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, in particolare per rapina.

Commenti FB
Articolo precedenteLa “Milan-exit” di Paragone, fuori per lo 0,01% dei voti
Articolo successivoAgricoltura, cresce del 12,2% l’export agroalimentare lombardo
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.