Non si fermano le operazioni nel Comasco per ripristinare la sicurezza e aiutare le popolazioni più colpite dalle conseguenze del maltempo. Nella giornata odierna, ha fatto sapere l’assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, sono 215 i volontari della Protezione civile che insieme ai Vigili del Fuoco stanno lavorando nelle zone interessate del ramo occidentale del lago di Como: Cernobbio, Maslianico, Laglio, Brienno, Blevio, Argegno, Ossuccio, Sala Comacina e Colonno. “C’è massima attenzione da parte di Regione – ha comunicato l’assessore – nei confronti delle popolazioni flagellate dal maltempo. In questo momento numerose squadre di volontari si stanno adoperando per gestire al meglio l’emergenza; vi sono gruppi operativi provenienti dalla Provincia di Como, dalla Colonna Mobile regionale del Parco del Ticino, dall’Associazione Nazionale Alpini, e dalla Colonna Mobile della Provincia di Milano, Monza e Brianza, Varese oltre ai volontari del Comune di Milano. Ringrazio tutti coloro che in queste ore si stanno operando sul campo per aiutare le popolazioni in questo momento di enorme difficoltà”. Numerosi anche i mezzi impiegati per le operazioni di ripristino: 15 autocarri con dotazioni trasporto mezzi e materiali, 10 autocarri con moduli idrogeologici oltre a molti mezzi d’opera come minipale, bobcat, miniscavatori, motopompe, attrezzi manuali e motoseghe.

Commenti FB
Articolo precedenteM4, De Pasquale (FI): “Dopo 11 anni ancora non in funzione, Sala incapace”
Articolo successivoCovid, Lombardia: stabili le terapie intensive, i nuovi positivi sono 720 (1,8%)
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.