Controlli in Piazza Duca D’Aosta e via Padova, 5 denunciati

98

La Polizia di Stato ieri pomeriggio a Milano ha svolto dei servizi straordinari di controllo del territorio nei pressi della Stazione Centrale e in via Padova: i poliziotti del Commissariato Garibaldi Venezia, con gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia e delle Unità Cinofile della Questura, hanno controllato piazza Duca d’Aosta e i Bastioni di Porta Venezia. 36 sono le persone che sono state controllate di cui 5 accompagnate per identificazione e denunciati per violazione delle norme in materia di immigrazione. A quattro cittadini extracomunitari, in regola con il permesso di soggiorno, i poliziotti hanno notificato l’avviso di avvio di procedimenti amministrativo volto all’irrogazione di altrettanti Fogli di Via Obbligatorio. Una cittadina gambiana, infine, è stata sanzionata per la vendita abusiva di alimenti.

Durante il controllo straordinario del territorio, invece, predisposto dalla Questura in zona via Padova, gli agenti del Commissariato Villa San Giovanni, con i poliziotti del  Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, hanno controllato 25 persone e 560 veicoli. Gli agenti hanno anche controllato due esercizi commerciali, oggetto di esposto da parte di cittadini, in via don Orione angolo Derna e via Padova angolo Predabissi nei quali la Polizia Annonaria ha elevato sanzioni amministrative per oltre 5mila euro per la mancata osservazione delle norme di conservazione di alimenti e per occupazione abusiva di suolo pubblico.

Commenti FB
Articolo precedenteIl Festival delle Abilità-Musica, Arte e Poesia a Milano il 19 e 20 settembre
Articolo successivoCoronavirus, in Lombardia 138 nuovi casi e 5 decessi
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.