Messaggi intimidatori per il Prefetto Antimafia di Lecco e un giornalista de “Il Giorno”

247

Il giornalista de “Il Giorno” ha trovato nella propria cassetta della posta una pagina appallottolata con un articolo a sua firma sui funerali di Pino Trovato, fratello incensurato del boss della ‘ndrangheta lecchese e pluriergastolano condannato in regime di 41 bis, Franco Coco Trovato. L’articolo aveva la firma strappata, come per cancellarla. Sempre nella cassetta della posta il giornalista ha trovato un altro articolo, sempre a sua firma, in cui si parlava di un’interdittiva antimafia, firmata dal prefetto Michele Formiglio, relativa a un albergo e un ristorante del lungolago di Lecco che sono stati chiusi per pericolo di infiltrazioni mafiose perché vi lavoravano anche familiari del boss Franco Coco Trovato. In questo caso, oltre alla firma cancellata, c’era una croce anche sulla foto del prefetto. Il giornalista ha presentato denuncia ai Carabinieri di Merate.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.