Droga, in manette 2 operatori ecologici

222

Due persone, entrambi operatori ecologici di 44 e 43 anni, sono finite in manette nel corso di un’operazione antidroga della Squadra Mobile di Milano. Le indagini sono cominciate nella giornata di venerdì quando per un normale controllo gli agenti hanno fermato, in zona Porta Genova, un rider di origini peruviane che stava trasportando una scatola contenente dieci grammi di marijuana e un grammo di cocaina. Risalendo all’indirizzo del mittente, un italiano 34enne residente in zona Dergano, la Squadra Mobile ha poi individuato il fornitore principale. Ovvero, un operatore ecologico 44enne, che nel suo appartamento di via Meucci era riuscito a creare un piccolo market dello spaccio con stupefacenti variegati: 125 grammi di cocaina, 136 grammi di Mdma, 1,7 kg di marijuana, 32 pasticche di ecstasy, 32 grammi di hashish, insieme a 6.300 euro in contanti suddivisi in banconote di vario taglio. In arresto per detenzione a fine di spaccio, però, c’è finito anche un collega dell’uomo di un anno più giovane. Il 43enne, nella sua abitazione zona quartiere Adriano, nascondeva 300 grammi di marijuana, 10 grammi di hashish e 2.000 euro in contanti. (MiaNews)

Commenti FB
Articolo precedenteMilano, 24enne egiziano ruba oltre 4mila euro a un connazionale
Articolo successivoRegione Lombardia, terapia d’urto per l’agricoltura lombarda, subito 6 milioni di aiuti
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.