Coronavirus, Fontana: con ministro Speranza fronte compatto [VIDEO], i numeri su base provinciale

246

“E’ stato un confronto positivo, molto tecnico, durante il quale abbiamo rappresentato con precisione la situazione della diffusione del virus sul nostro territorio, le azioni messe in campo, e quelle che per noi sono necessarie per il futuro”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, durante la conferenza stampa convocata a Palazzo Lombardia, per fare il punto sulla situazione del Coronavirus alla quale hanno partecipato, (sempre in collegamento video) il vicepresidente Fabrizio Sala e gli assessori Giulio Gallera (Welfare) e Davide Caparini (Bilancio).

“Il ministro – ha continuato – ha apprezzato la qualità del lavoro che stiamo svolgendo e si è detto molto soddisfatto di quanto la Lombardia ha dimostrato di saper fare”.  “Uno degli argomenti, molto importante, sul quale ci siamo intrattenuti – ha spiegato il presidente – è quello della comunicazione. Abbiamo convenuto sulla necessità di spiegare, far capire, e convincere i nostri cittadini, a mantenere quei comportamenti indispensabili per contribuire ad interrompere la diffusione del virus. Faremo una campagna d’informazione regionale e ci ha anticipato che anche il Governo ne sta predisponendo una a livello nazionale. Tra i messaggi fondamentali da veicolare quello rivolto agli anziani e ai pazienti cronici, affinché svolgano per qualche settimana una vita più ritirata, e, per tutti quanti, quelle norme come evitare gli assembramenti e i contatti fisici, strette di mano, baci e abbracci”.

“Tenuto conto che è stata disposta la chiusura delle scuole, anche per la prossima settimana – ha rimarcato – e considerate le sollecitazioni pervenute da molti genitori in questo periodo di sospensione, abbiamo chiesto al Governo una misura specifica per venire incontro alle esigenze di quelle famiglie che non hanno la possibilità di affidare i bambini a qualcuno e quindi costrette a dover usufruire di ferie o giorni di permesso. Contiamo che venga adottato al più presto un provvedimento urgente per consentire almeno a uno dei due genitori o al genitore, in caso di famiglia monoparentale, di poter stare a casa ad accudire il proprio figlio”.

“Ringrazio il ministro – ha concluso Fontana – per essere venuto, per aver voluto dimostrare la sua vicinanza. Il suo particolare interessamento alla situazione difficile che stiamo vivendo ci dà ulteriore forza per andare avanti”.

L’AGGIORNAMENTO SUI NUMERI del 4 marzo– Come di consueto l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, ha aggiornato i dati dal punto di vista sanitario. Nello specifico: – i casi positivi sono 1820, – i deceduti 73, – i dimessi e trasferiti al domicilio 250, – in isolamento domiciliare 411, – in terapia intensiva 209, – i ricoverati non in terapia intensiva 877, – i tamponi effettuati 12.138, – personale sanitario positivo è pari al 12% del totale

I casi per provincia:

BG   423

BS   127

CO   5

CR   333

LC   5

LO   559

MB   11

MI   145 di cui 62 a Milano città

MN   22

PV   127

SO   4

VA   11

e 49 in corso di verifica.

 

Commenti FB
Articolo precedenteCoronavirus, in sospeso la zona rossa per Nembro e Alzano
Articolo successivoCoronavirus, rinviata la StraMilano
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.