Settimane difficili per i gestori dei locali in Lombardia, che a causa delle nuove ordinanze ministeriali e soprattutto della psicosi diffusa in materia di Coronavirus, stanno assistendo allo svuotarsi dei propri spazi. Allora ecco la risposta di alcuni locali a questa emergenza con tanto di ironia: a partire dal cocktail “L’Antidoto” dello storico Ligera in via Padova, per cui non serve ricetta se non quella per farlo (3/10 di Gin, 3/10 di soda, 2/10 di Brandy, 2/10 di succo di ananas), all’apertitivo “Coronavinus” servito rigorosamente al tavolo in zona Giambellino al Tavernacolo Biancospini.

I giovani gestori del Fuorifusto di via Spaventa realizzano ‘gag’ comiche per esorcizzare il contagio, mentre il 10 gradi nord di via Watt si è inventato tamponi per verificare chi è positivo al pensiero positivo, promettendo ai clienti: “Impavidamente con voi fino all’ultima goccia”. “Qui si vive da eroi, senza mascherine e con una buona pinta in mano” è invece il motto che campeggia tra gli spillatori del pub Old Fox di piazza Sant’Agostino. In zona Sarpi – uno dei quartieri più colpiti dall’emergenza coronavirus – la Buttiga ha pubblicato sui social un video per spiegare “modi alternativi (ma legali) per continuare nelle nostre e vostre abitudini goderecce”, ossia come consumare.. ma a distanza di sicurezza.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.