La polizia del Commissariato Lorenteggio di Milano con i tecnici di un’impresa specializzata è intervenuta ieri per bonificare un lotto di area agricola a Muggiano trasformata in una sorta di autofficina illegale per smontaggio e ‘riciclaggio’ di pezzi di auto rubate, posta sotto sequestro già all’inizio dello scorso anno. I veicoli rubati venivano subito portati nell’area, appartata e con accesso chiuso da una sbarra, per essere smontati e frazionati: parti meccaniche e pezzi delle scocche divenivano così pezzi di ricambio pronti ad essere venduti in nero oppure destinati a chi magari ne aveva già fatto richiesta.

Un’attività-lampo, svolta nottetempo. La mattina, infatti, le operazioni erano rapidamente concluse e i veicoli “spariti”, non più identificabili dopo il loro smontaggio. Con 5 automezzi ed un “ragno” meccanico sono state prelevate per essere poi demolite 9 carcasse di autovetture e 2 targhe automobilistiche estere; sedili, cruscotti, paraurti, marmitte, radiatori, pezzi di carrozzeria ed utensili vari per oltre 80 pezzi. La bonifica è stata eseguita in quanto l’area, nonostante fosse stata posta sotto sequestro per successivi controlli, continuava ad essere utilizzata. Al sequestro del gennaio 2019 sono seguite infatti altre quattro ispezioni dei poliziotti del Commissariato Lorenteggio. Nel corso di questi controlli è stato sempre trovato un cane di grosse dimensioni messo a controllo del terreno ed è stato visto girare nella zona “il meccanico” dell’autofficina illegale, già identificato nel primo intervento, assieme ad altri tre familiari. Nell’area erano sempre presenti inoltre pezzi di auto e moto, strumenti per lo smontaggio dei motori e il taglio delle scocche, documenti di auto rubate.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.