Chiusura stagionale per il Passo dello Spluga

0
225

Come di consueto per la stagione invernale, Anas ha programmato la chiusura al transito del Passo dello Spluga, lungo la strada statale 36 “del lago di Como e dello Spluga”, in provincia di Sondrio. La chiusura sarà attiva dalle 18:00 di oggi (20 novembre) lungo l’ultimo tratto montano della statale, già interdetto al transito sui versanti lombardo ed elvetico a causa delle precipitazioni consistenti degli ultimi giorni, tra Montespluga (km 147) e il confine di Stato (km 149,519).

Inoltre, resterà chiuso al transito nella fascia oraria compresa tra le ore 18:00 e le ore 8:00 del giorno successivo il segmento tra Teggiate (km 140,625) e Montespluga (km 147), a esclusione del periodo compreso tra il 22 dicembre ed il 7 gennaio 2020 durante il quale la chiusura, lungo lo stesso tratto, sarà limitata dalla mezzanotte alle 8:00 del giorno successivo.

Il provvedimento resterà in vigore durante l’intera stagione invernale fino alla riapertura, prevista per la primavera 2020.

Anas ha inoltre programmato la pulizia dei marciapiedi, delle banchine, della segnaletica e delle pareti delle gallerie tra Grosio e Bormio, la statale 38 “dello Stelvio”, sempre in provincia di Sondrio. Per l’esecuzione degli interventi la statale sarà chiusa al traffico dalle 21:00 di oggi 20 novembre alle 6:00 di domani 21 novembre nel tratto compreso tra Grosio (km 76,500) e Sondalo (km 83,700) e tra Sondalo (km 83,700) e Bormio (km 99,700). La chiusura delle due tratte sarà effettuata alternativamente, con deviazione della circolazione sulla viabilità provinciale. Il percorso alternativo sarà segnalato tramite apposita segnaletica in loco.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteLe sardine arrivano anche a Milano
Articolo successivoGiornata dell’infanzia, Villa Tittoni di Desio si colora di blu
Luca Levati
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.