Ferisce un militare e urla “Allah Akbar”

27

Un militare dell’Esercito di 34 anni, secondo quanto riferisce Areu, è stato ferito al collo da un cittadino straniero armato di un paio di forbici in piazza Duca d’Aosta, davanti alla stazione Centrale, stamattina alle 10.40 circa. L’aggressore si è avvicinato alle spalle del militare ferendolo in maniera non grave e il militare è stato trasportato successivamente in codice verde all’ospedale Fatebenefratelli. L’aggressore è stato arrestato da una pattuglia dei carabinieri di passaggio, ma la sua identificazione non è ancora stata completata. Stando alle informazioni sinora raccolte dai carabinieri, che hanno materialmente compiuto l’arresto, l’uomo si sarebbe dichiarato cittadino sudanese e al momento dell’arresto, cercando di divincolarsi dalla presa dei militari, avrebbe gridato la frase “Allah Akbar”. Il ferito, un caporal maggiore 34enne dell’Esercito italiano, è stato colpito due volte dall’aggressore al collo e alla schiena, ma le ferite non sono risultate gravi. Ulteriori indagini sulla vicenda sono tuttora in corso.

Aggiornamento:

Mahamad Fathe, questo il nome dell’aggressore che, alle 10.45 circa di questa mattina, si scagliato, armato di forbici, contro un caporal maggiore dell’Esercito italiano ferendo in modo non grave e poi urlando la frase “Allah Akbar”. L’uomo, 23enne di origini yemenite, era irregolare in Italia perché in possesso di un permesso di soggiorno ormai scaduto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.