Formigoni verso i domiciliari

38

Dimagrito, polo bianca e jeans, Roberto Formigoni ieri è stato portato dalla Polizia Penitenziaria a Palazzo di Giustizia di Milano; l’ex presidente di Regione Lombardia, condannato in via definitiva a 5 anni e 10 mesi per corruzione nell’ambito del processo Maugeri, è comparso davanti ai giudici del Tribunale di Sorveglianza ai quali ha chiesto di scontare la pena ai domiciliari perchè ultrasettantenne. Formigoni è detenuto a Bollate dallo scorso 22 febbraio. L’udienza è durata circa tre ore. Il sostituto procuratore generale Nicola Balice – si è poi appreso – ha dato parere favorevole alla richiesta della difesa di Formigoni. Il pg, riferendosi alla legge ‘spazzacorrotti’, avrebbe sostenuto che la collaborazione di Formigoni sarebbe impossibile in quanto le varie sentenze emesse nei vari gradi di giudizio hanno già ricostruito e verificato i fatti di corruzione contestati anche ad altri. La decisione del collegio è attesa a giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.