Una nuova vita per i cavalcavia, senza auto e con animazioni

150

Creare spazi urbani di qualità, incentivare attività libere e aperte al pubblico, garantire il coinvolgimento attivo di cittadini, associazioni e imprese e aumentare la vivibilità degli spazi, trasformandoli in luoghi di aggregazione e socialità.
È lo scopo dell’avviso pubblico promosso dal comune di Milano per l’affidamento, in via sperimentale, di una porzione del Cavalcavia Bussa per una durata di 12 mesi (rinnovabili per altri 12) e per una parte dei cavalcavia di Corvetto e Monteceneri per una durata compresa tra i 5 e i 20 giorni nel mese di agosto. Per questi ultimi due sarà contestualmente predisposta la chiusura al traffico, anche in relazione ai minori flussi previsti nel periodo estivo.

L’intervento sul cavalcavia Bussa anticiperà la rigenerazione complessiva del ponte per cui l’Amministrazione ha indetto un concorso di progettazione;  la proposta vincitrice “Guardami” è in fase di progettazione definitiva, con l’obiettivo di inizio lavori nel 2021. Nel frattempo si vuole iniziare al più presto a rendere più vivibile un luogo nevralgico della città, cerniera tra il quartiere Isola-Garibaldi, il Cimitero Monumentale e i Bastioni di Porta Nuova.

L’area  che verrà data in concessione, e sarà quindi destinata alla fruizione pubblica, è di 1.450 metri quadrati (circa un terzo del totale) per un canone minimo di 55.195 euro.

L’operatore dovrà proporre contestualmente un progetto temporaneo per l’animazione estiva di alcuni spazi dei cavalcavia di Corvetto e di Monteceneri. L’intervento, che comporterà la chiusura alla viabilità dei due ponti, sarà l’occasione per studiare, in periodi di minor traffico, i flussi automobilistici dei percorsi alternativi e i possibili effetti della possibile demolizione di Corvetto e della rifunzionalizzazione del Monteceneri.

Le attività proposte potranno essere di carattere ludico, culturale, sportivo, assistenziale e commerciale: a titolo esemplificativo tornei di gioco, attività di giardinaggio di orti didattici, spettacoli, letture. Le candidature dovranno essere presentate entro il 20 maggio 2019. La concessione sarà assegnata applicando il criterio del miglior prezzo.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.