Bergamo capitale dei giovani della Pace (Video)

185

Una città, una piazza, decine di migliaia di giovani da tutta Italia e delegazioni da altri Paesi del mondo, nel segno della pace, della solidarietà, dell’impegno a costruire un mondo migliore. È Bergamo la città del prossimo Appuntamento dei Giovani della Pace, I’iniziativa promossa a partire dal 2002 dal Sermig di Torino, realtà di pace e solidarietà impegnata da oltre 50 anni a servizio degli ultimi e dei giovani. Bergamo ospiterà il 6 ° Appuntamento dei Giovani della Pace del Sermig l’11 maggio 2019 in Piazza Vittorio Veneto

Sarà il sesto dopo quelli di Torino (2002), Asti (2004), L’Aquila e Torino (2010), Napoli (2014) e Padova (2017). Scopo dell’evento è contribuire a riconciliare le generazioni, dare voce ai giovani e invitare rappresentanti delle istituzioni, dell’economia, della scienza, dell’arte, delle religioni, del mondo degli adulti ad ascoltarli. Saranno presenti personalità italiane e internazionali, nel segno della concretezza, del dialogo, della speranza che costruisce: Io stile che animerà anche l’incontro di Bergamo e i mesi di preparazione. Le tappe di avvicinamento all’evento saranno vissute soprattutto nelle scuole del territorio, tra i giovani di gruppi e associazioni, per censire le realtà di bene, I tanti “punti di pace” che già esistono e che saranno presentati in piazza I’11 maggio.

L‘incontro in Piazza Vittorio Veneto sarà anticipato al mattino dall’iniziativa “Dialogo in città”, aperta ai giovani delle scuole e a tutta la cittadinanza. Dialoghi tra giovani e adulti in diversi luoghi significativi di Bergamo sui temi dell’economia, della pace, dell’educazione, dell’ambiente.

 

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio
Articolo precedenteFerrovie, nuovi treni in arrivo da ottobre
Articolo successivoSanità, aumentati i tempi di attesa per le visite ambulatoriali
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati