Tragedia a Brescia. Un neonato è morto agli Spedali civili a causa del batterio “serratia marcescens”. Il bimbo, nato prematuro, era ricoverato insieme al fratello gemello che pure avrebbe contratto il batterio.”Presso il reparto di terapia intensiva neonatale degli Spedali Civili di Brescia – conferma la direzione dell’ospedale – si è sviluppato un focolaio epidemico di infezione/colonizzazione da Serratia marcescens, caratterizzato da tre casi di sepsi neonatale, un’infezione delle vie urinarie e sei casi di colonizzazione”. Quello dei due gemellini non é l’unico caso.
Per far luce sulle cause e sulla gestione dell’epidemia, la procura di Brescia ha aperto un’inchiesta e ha disposto l’autopsia sul corpo del piccolo paziente. I carabinieri del Nas hanno acquisito tutta la documentazione medica. Anche la Regione Lombardia sta seguendo la situazione. L’assessore alla Sanità Giulio Gallera ha dato mandato all’Ats di Brescia di avviare una commissione di inchiesta.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.