Il sindaco di Milano Beppe Sala è indagato per concorso in falso ideologico e falso materiale  nell’ ambito dell’inchiesta sulla piastra di Expo 2015 dalla Procura generale di Milano che un mese fa aveva avocato l’indagine per la quale la Procura aveva chiesto l’archiviazione. Il sostituto procuratore Felice Isnardi , titolare del fascicolo,  nei giorni scorsi ha chiesto al Gip Luigi Marcantonio la proroga delle indagini per le quali risultano indagate in tutto sette persone tra  cui il  manager Antonio Acerbo e l’ex presidente della Mantovani spa Piergiorgio Baita. L’inchiesta, partita nel 2012, riguarda l’aggiudicazione dell’appalto allla Mantovani spa,  con un ribasso del 42 per cento su una base d’asta di 272 milioni di euro.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.