Prima la profilassi antibiotica, ora il vaccino: sono le misure predisposte dall’Ats di Milano per le circa 140 persone che sono venute a stretto contatto con le due studentesse dell’Università Statale morte per meningite. Due giorni fa una studentessa di Chimica è morta al Niguarda a causa della meningite, e lo scorso luglio era deceduta per lo stesso motivo un’altra ragazza che frequentava lo stesso laboratorio universitario. Nelle fasi emergenziali iniziali – spiega Giorgio Ciconali, responsabile dell’Igiene Pubblica della Ats Metropolitana – si attua la profilassi antibiotica con le persone che hanno avuto contatti stretti o prolungati negli ultimi 10 giorni con la vittima La vaccinazione è una fase diversa della profilassi, facendo la vaccinazione ci si toglie il peso della malattia in qualsiasi momento”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.