Stamane è stata liberata un’area di 17 mila metri quadri in via Martirano 39 abbandonata al degrado e alle occupazioni abusive almeno dal 2005. Allontanate 60 persone di etnia rom e bosniaca.Sono stati allontanati 34 adulti e 24 minori. Di questi 10, 6 adulti e 3 bambini e un neonato di 3 mesi, hanno accettato ospitalità nei Ces e il percorso di accoglienza offerto dal comune.

Erano presenti Polizia Locale, Polizia di Stato, Carabinieri, Protezione civile, Servizio accoglienza presso i Centri di Emergenza Sociale oltre al Nucleo interventi rapidi (Nuir) del Comune di Milano e Amsa per la pulizia dell’area.

Polizia locale continuerà nei prossimi giorni il presidio dell’area per evitare nuove occupazioni prima che via Martirano 39 sia messa in definitiva sicurezza e si sia proceduto all’abbattimento di tutte le baracche e all’asportazione di tutti i rifiuti accumulati, lavoro che richiederà qualche settimana. Sarà posta anche una sbarra per impedire l’accesso.

Commenti FB
Articolo precedenteMassimo Bossetti ai funerali del padre Giovanni
Articolo successivoSmog, le richieste della Lombardia al Governo
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.