“Domani chiederemo tre cose. Primo: l’attuazione dell’Accordo di programma del 2013 tra Governo e Regioni dell’area padana, con una serie di impegni importanti che pero’ il Governo finora non ha attuato. Secondo: incentivi per potenziare il Trasporto Pubblico Locale, soprattutto su ferro (1 miliardo di euro per i prossimi 5 anni aggiuntivi rispetto a quanto gia’ previsto). Terzo: gli incentivi per cambiare i vecchi veicoli inquinanti Euro 0, 1 e 2, che hanno
gia’ limitazioni oggi, e anche gli Euro 3 diesel, che avranno limitazioni a partire da ottobre 2016 (200 milioni all’anno per i prossimi 5 anni)”. Lo ha detto il presidente della Regione
Lombardia Roberto Maroni, oggi pomeriggio, alla conferenza stampa dopo la riunione della Giunta regionale, a proposito dell’incontro previsto per domani al Ministero dell’Ambiente sul
tema dell’inquinamento atmosferico.
“Spero che il Governo – ha aggiunto Maroni – passi dalle parole ai fatti e ci dia le risorse necessarie per fare investimenti duraturi che riducano l’inquinamento”. In particolare, sul tema
degli incentivi per cambiare i vecchi veicoli, Maroni ha sottolineato che “Regione Lombardia e’ disponibile a introdurre un divieto generale per questi veicoli inquinanti se ci saranno
gli incentivi”. “Porteremo – ha concluso Maroni – una proposta unitaria con tutti i Comuni della Lombardia. Se il Governo accettera’ le nostre proposte, credo che avremo fatto un passo in avanti decisivo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.