JUDAS PRIEST: niente tour per Glenn Tipton, è malato di Parkinson

2999

La pubblicazione del nuovo incendiario album “Firepower” (in uscita il 9 Marzo 2018 via Epic Records), il 18° capitolo della loro gloriosa discografia prodotto e registrato “in maniera organica” con Andy Sneap, con lo storico collaboratore Tom Allom (responsabile della forza sonora di capolavori classici quali “British Steel” e “Screaming For Vengeance” tra il 1979 e il 1988) e con Mike Exeter, ingegnere del suono dei Black Sabbath, è ormai alle porte. E lo è anche l’inizio del relativo nuovo tour mondiale, in partenza dagli USA i primi di Marzo con SAXON e BLACK STAR RIDERS come eccellenze classiche in apertura. Ebbene, all’alba dei nuovi grandi progetti che coinvolgeranno la band nel corso del 2018, un fulmine a ciel sereno colpisce i JUDAS PRIEST dritto al cuore!

Già 10 anni or sono, al chitarrista e membro fondatore Glenn Tipton erano stati diagnosticati i primi sintomi di quell’atroce malattia che è Morbo di Parkinson. Glenn ha compiuto 70 anni lo scorso 25 Ottobre e, benché finora sia riuscito a condurre una vita normale, e addirittura a mantenere un certo standard qualitativo a livello artistico, oggi che la malattia è conclamata non si sente più in grado di offrire una performance degna della sua carriera e all’altezza delle aspettative, cui lui stesso ha abituato tutti i fans della sua band. Perciò a malincuore e con grande coraggio Glenn Tipton ha annunciato oggi di non poter e non voler affrontare il prossimo tour con i suoi Priest!

Il Parkinson è un nemico oscuro. Una malattia neurologica degenerativa molto subdola che tra gli over 60 colpisce almeno una persona su 100! Le sue cause sono ancora sconosciute, ma gli effetti purtroppo sono ben noti: riduce progressivamente le capacità motorie, condizionando inesorabilmente anche la vita di tutti i giorni. I peggioramenti per Glenn negli ultimi mesi si sono rivelati talmente galoppanti da non consentirgli più di suonare molti riff e assoli “come Judas Priest comanda!”, per usare le sue stesse parole, costringendolo così a prendere l’amara decisione. Fedele allo spirito metal e al motto “the show must go on”, Glenn ha chiesto a Andy Sneap – chitarrista degli HELL e attuale produttore dei Judas Priest – di prendere il suo posto nella band sul palco durante l’ormai imminente tour.

Glenn ha dichiarato in un comunicato ufficiale: “Mi preme chiarire che per me è di vitale importanza che i Judas Priest possano intraprendere questo tour. Non sto lasciando la mia band, semplicemente il mio ruolo da questo momento in poi cambierà. Non escludo a priori in maniera definitiva la possibilità di poter salire di nuovo sul palco con i miei fratelli, ma per ora è meglio così. In un futuro non troppo lontano spero di poter rivedere tutti voi metal maniac ancora una volta”.

La band sostiene Glenn in toto: “È un privilegio per noi poter testimoniare ancora una volta la determinazione di Glenn, l’ennesima riconferma del suo costante e devoto impegno nel corso degli anni per questa band. La sua grande passione è un punto fermo della nostra storia, nella scrittura dei brani come nelle registrazioni e nelle performance dei Priest! Lui è un vero eroe del Metal! Non ci sorprende l’insistenza con cui Glenn ci spinga ad andare avanti con il tour di ‘Firepower’ e ringraziamo pubblicamente Andy per aver accettato l’ingaggio come espressamente voluto da Glenn e per il suo sostegno prezioso alla causa dei Judas Priest! Come Glenn ha promesso, non vediamo l’ora di riaverlo con noi on the road, in qualsiasi posto e in qualsiasi momento lui voglia. Ti amiamo Glenn!“.

Proprio in questi giorni ci ha colpito la triste e scioccante notizia della scomparsa di Pat Torpey dei MR BIG per improvvise complicazioni legate allo stesso maledetto male.

Tanto di cappello ai Judas Priest che potrebbero tranquillamente tirare i remi in barca dopo gli incredibili traguardi raggiunti nella loro carriera, eppure non si arrendono, da veri guerrieri, tenendo alta la bandiera del vero metal! Sempre e comunque…

La formazione della leggendaria band inglese dei Judas Priest – composta oggi dal cantante Rob Halford, dal bassista Ian Hill, dal batterista Scott Travis e dai chitarristi Richie Faulkner (che ha sostituito KK Downing nel 2011) e Andy Sneap (che da oggi sostituirà Glenn Tipton) – tornerà in Italia per presentare il nuovo album “Firepower” in concerto il 17 Giugno al Firenze Rocks 2018nella stessa giornata di – tra gli altri – Ozzy Osbourne e Avenged Sevenfold.

Forza Glenn, Metal God non mollare mai!

Che la tua battaglia possa essere fiera e potente quanto i tuoi granitici riff!

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here