Uova al Fipronil, nessuna traccia in Lombardia. Per ora.

433

Non ci sarebbero uova al Fipronil in Lombardia. L’assessore regionale al Welfare, Giulio Galleria, afferma in una nota di non avere avuto nessuna segnalazione di anomalie: “In merito al caso delle Uova contaminate dall’insetticida Fipronil , Regione Lombardia non ha ricevuto alcuna segnalazione di anomalie sul territorio regionale, da parte degli Uffici veterinari per gli adempimenti degli obblighi comunitari (Uvac) del Ministero della Salute”. Il rischio, tuttavia, sono anche i lavorati a base di uova per le industrie alimentari. Per questo già da domani sarà avviato un campionamento su larga scala: “In via cautelativa, il Ministero, d’intesa con Regione e con i carabinieri del Nas ha comunque deciso di attivare da lunedi’ un piano di campionamenti su uova, ovoprodotti e carni di pollame per la ricerca della sostanza. Gia’ una decina di giorni fa – aggiunge Gallera – grazie a una verifica con i nostri veterinari, era stato accertato che in nessun allevamento regionale fosse stato utilizzato l’insetticida. La nuova azione che partira’ lunedi’ anche in ambito dell’utilizzo delle uova e dei suoi derivati e’ dunque unicamente a scopo cautelativo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here