Milano, Isola: nuova area pedonalizzata e depavimentata tra via Pepe e Borsieri

Spazio sarà restituito alle persone, allo sport, alla biodiversità.

0
102

Un nuovo spazio urbano sarà riqualificato e restituito ai cittadini e alle cittadine e alla natura, grazie ad un processo di rigenerazione e depavimentazione dell’area di sosta situata tra le vie Pietro Borsieri e Guglielmo Pepe. 
Si tratta di un ambito fino ad oggi poco valorizzato dal punto di vista del decoro urbano, sebbene inserito in un contesto dinamico e coinvolto da tempo in un importante processo di riconversione con un incremento significativo di residenti, insediamenti architettonici e frequentatori del quartiere, richiamati dalle tante e diverse attività culturali e di intrattenimento.

L’intervento strutturale prevede la riqualificazione e la posa di arredi urbani dell’area di sosta all’intersezione tra via Borsieri e via Pepe, che si declina nell’inserimento di elementi di verde e attrezzature per tutti gli utenti per favorire la pratica sportiva all’interno di quello che si configura come un vero e proprio playground, assegnato con una sponsorizzazione tecnica, a seguito di procedura di bando ad evidenza pubblica, all’operatore Visa Europe.

Per dar vita ad un’ulteriore area fruibile e aumentare la sicurezza dello spazio urbano, l’intervento prevede in successivi step anche la pedonalizzazione di un tratto di via Guglielmo Pepe (compreso tra via Borsieri e via Carmagnola).
Nel dettaglio, rispondendo alle esigenze emerse dal Municipio, dalle associazioni e dai comitati di quartiere, dopo un attento ascolto del territorio, l’area è stata suddivisa in porzioni distinte: area gioco, area di passaggio, area fitness, area verde per l’esistente parcheggio di via Pepe/Borsieri; si prevede inoltre l’inserimento di elementi di urbanistica tattica nel nuovo tratto pedonale di via Pepe.

Ampio spazio è stato dedicato al verde, con alberi (meli), centinaia di arbusti, siepi rustiche e migliaia di bulbi di piccoli fiori, appositamente selezionati per attirare gli insetti impollinatori: queste parti saranno rese inaccessibili all’utenza proprio per preservare la biodiversità e la naturalità, creando così un piccolo ‘polmone verde’.

Per la realizzazione di questi interventi è stata prevista una massiccia depavimentazione e la predisposizione di sistemi di drenaggio urbano sostenibile nel rispetto delle linee d’intervento già eseguite dal Comune o in fase di esecuzione in altre zone (in via Guido da Velate, via Pacini, via Toce, piazza Imperatore Tito e viale Cermenate) e, dove è stato possibile, si è optato per l’uso pavimentazioni traspiranti come il calcestruzzo drenante. Per l’arena sportiva si è deciso di utilizzare un manto di gomma ricomposta, parzialmente riciclata.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente25 aprile, al corteo di Milano l’appello per il ‘cessate il fuoco ovunque’
Articolo successivoPloom lancia la nuova collezione in collaborazione con Ora Ito
Luca Levati
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.