Inaugurato il nuovo stabilimento Alstom a Valmadrera (Lc)

In Italia, Alstom, produce treni da 160 anni, apparecchiature di segnalamento da 90 anni e sistemi di trazione da 60 anni.

73

“Un’azienda importante e avanzata che decide di investire nuovamente in Lombardia è la dimostrazione che la nostra regione continua a essere particolarmente attrattiva. una multinazionale che contribuisce a quello sviluppo in tecnologia sostenibile che è tra i pilastri del nostro programma”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, inaugurando a Valmadrera (Lc) il nuovo stabilimento produttivo della Alstom. In Italia, Alstom, produce treni da 160 anni, apparecchiature di segnalamento da 90 anni e sistemi di trazione da 60 anni.

Oggi, con 9 siti distribuiti sul territorio nazionale e più di 3.600 dipendenti, in Italia può vantare due centri di competenza globale non solo nei treni ad alta velocità Avelia Pendolino e nei treni regionali monopiano Coradia Stream, ma anche nelle apparecchiature e sistemi di segnalamento ferroviario.“Stiamo investendo tanto – ha aggiunto il presidente – per migliorare il trasporto su ferro e la mobilità. Abbiamo in progetto una grossa infrastruttura su gomma completamente elettrificata e sostenibile. Stiamo realizzando tanti progetti che vanno nella direzione che è richiesta dall’Europa e che riteniamo possa essere occasione di sviluppo. Una sostenibilità con giudizio, che rispetti anche le necessità della produzione, dell’economia e della società”.

Il nuovo sito di Valmadrera, centro di eccellenza del gruppo per la progettazione e la costruzione di componenti di catenaria, rotaia conduttrice e rotaia APS, si sviluppa su una superficie di 9.800 metri quadri, 8.500 metri quadri di fabbricato e 1.300 metri quadri di magazzino. Questo nuovo e moderno stabilimento unifica la produzione in un’unica struttura, in precedenza suddivisa in due siti più piccoli del lecchese, a Pescate e Olginate.

“Il nostro mercato è per il 70% estero e per il resto in Italia – ha spiegato Enrico Galimberti, production and supply chain manager del sito lecchese -. Abbiamo lavorato con progetti e applicazioni a Sidney, Losail, Rio De Janeiro, Istanbul, oltre che con Rfi, nostro principale cliente italiano. Per Terna produciamo morsetteria per sottostazioni elettriche, i ‘nodi’ della distribuzione della corrente elettrica. In Lombardia siamo in gara per la linea Desio – Seregno; Atm è tra i nostri principali clienti”.

L’investimento di Valmadrera ha una forte rilevanza industriale per Alstom in Italia e di sviluppo per tutto il territorio lecchese, secondo una tradizione manifatturiera di prodotti unici esportati in tutto il mondo. Tecnologicamente avanzato e più spazioso, il nuovo sito permetterà all’azienda di realizzare la produzione e le proprie funzioni in modo ancora più ottimale, sviluppandosi ulteriormente ma senza tralasciare la storia industriale che da più di 110 anni lo contraddistingue sul territorio.

Print Friendly, PDF & Email