Tamponate e uccise al casello, proseguono le indagini sull’uomo alla guida

Accertamenti tossicologici e psichiatrici sull'uomo che nella notte tra sabato e domenica ha investito a forte velocità una vettura ferma al casello Milano Ghsolfa con a bordo due donne morte sul colpo.

74

La Polizia continua ad indagare sull’incidente che sabato mattina, intorno alle 2:30, alla barriera autostradale A4 Torino — Milano (Ghisolfa), in direzione Torino, è costato la vita a due donne di 53 e 59 anni tamponate mentre stavano per ritirare il biglietto del pedaggio da un veicolo che viaggiava a velocità folle, guidato da uomo di 40 anni, cittadino italiano originario del Marocco. La Lancia Y delle vittime è stata sbalzata in avanti per alcuni metri superando la barriera. Le due donne sono morte sul colpo mentre l’uomo che ha investito l’auto ferma al casello ha riportato ferite non grave. A suo carico sono in corso accertamenti sanitari per verificare se avesse assunto sostanze. Al vaglio della Polizia Stradale anche l’aspetto psichiatrico dell’uomo che non risultava in grado di fornire alcuna versione dei fatti accaduti. Si sta valutando il suo passato anche in relazione a pregressi stati di malessere per i quali sarebbe stato in cura.

Print Friendly, PDF & Email