La Polizia di Stato, coordinata dalla Procura di Milano, ha denunciato un uomo di 45 anni per furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli,  ritenuto responsabile di quattro furti commessi da dicembre   all’interno di un centro sportivo in via Pinerolo a Milano. L’attività investigativa condotta dai poliziotti del Commissariato Bonola ha preso il via dalle denunce sporte alle forze dell’ordine da tre soci del club sportivo che hanno riferito di essere stati derubati il 2 dicembre di un Rolex Submarine e altri gioielli, il 5 dicembre di un Rolex Explorer e, il 23 dicembre, di un Rolex Datejust e una fede in oro giallo. Gli agenti, dalla visione dei filmati delle telecamere di sicurezza e da quanto raccontato dalle vittime dei furti, hanno verificato come il 45enne, sfruttando dei percorsi esterni alla struttura, vi accedesse fingendo di essere impegnato in una conversazione telefonica, entrando e uscendo più volte dagli spogliatoi per studiare il deposito di eventuali oggetti di valore e attendendo il momento giusto per violare l’armadietto dei soci ,dove ritenesse di poter sottrarre preziosi di valore. Lunedì , nel corso di un servizio di osservazione, i poliziotti del Commissariato Bonola hanno sorpreso l’uomo all’interno della struttura e lo hanno sottoposto a controllo trovandogli  addosso  un cacciavite di 20 cm e, nell’auto, dei capi di abbigliamento già notati durante la visione dei filmati. Nella successiva perquisizione domiciliare, inoltre, gli agenti hanno rinvenuto e posto sotto sequestro oltre 11mila euro in contante e 5 orologi Rolex.

L’uomo, assegnato ai servizi sociali per una serie di precedenti  contro il patrimonio, risulta essere già stato arrestato e indagato in passato per il tentato furto in palestre e in negozi dove si potevano trovare capi firmati e di ingente valore.

Commenti FB