Covid: verso Natale con il 72% fragili senza quarta dose

Ci si avvicina alle festività del Natale con quasi il 72% di fragili e over-60 scoperti perché non hanno effettuato la quarta dose di vaccino anti-Covid. Lo rileva il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe.

6

Ci si avvicina alle festività del Natale con quasi il 72% di fragili e over-60 scoperti perché non hanno effettuato la quarta dose di vaccino anti-Covid. Lo rileva il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativo alla settimana 9-15 dicembre 2022. Al 16 dicembre sono state somministrate 5.436.818 quarte dosi, con una media di 20.836 somministrazioni al giorno, in aumento rispetto alle 19.890 della scorsa settimana. Il tasso di copertura nazionale per le quarte dosi è del 28,4% con nette differenze regionali, dal 12,8% della Calabria al 42,2% del Piemonte. “Considerato che la platea per la quarta dose non viene aggiornata da due mesi – evidenzia il presidente Gimbe Nino Cartabellotta – e la rendicontazione ufficiale comprende tutte le persone che ricevono la quarta dose, sia quelle incluse nella platea, sia quelle che la effettuano su richiesta, il tasso di copertura è certamente sovrastimato. In ogni caso ci avviciniamo al Natale con quasi il 72% di over 60 e fragili senza quarta dose”. Quanto alla quinta dose, non è ancora disponibile alcun dato ufficiale sulle somministrazioni. Sempre nella settimana 9-15 dicembre, inoltre, si confermano in calo i nuovi vaccinati: 872 rispetto ai 971 della settimana precedente (-10,2%). Rispetto invece alla terza dose, il tasso di copertura nazionale è dell’84,7%: dal 78,6% della Sicilia all’88,6% della Lombardia. Sono 7,3 milioni le persone che non hanno ancora ricevuto la dose booster. Al 16 dicembre sono 6,79 milioni le persone di età superiore a 5 anni che non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino.

 

Commenti FB