Aumento biglietti Atm, Lega: irresponsabile con Area B

Samuele Piscina: "La responsabilità dell'aumento è solo di Sala che piange miseria e colpevolizza amministrazioni di colore politico diverso da quello di Milano. Irresponsabile non offrire tariffe agevolate mentre viene confermata Area B".

31

“Ogni volta che Sala aumenta una tariffa, in questo caso quella del biglietto dell’ATM, invece di prendersi le proprie responsabilità, piange miseria e colpevolizza amministrazioni di colore politico diverso da quello di Milano. È così che, dopo le elezioni, si è passati dalla barzelletta della colpa alla Regione, alla colpa del Governo. Se un giorno non governasse più in UE, anche l’Europa diventerebbe il capro espiatorio delle politiche fallimentari e estorsive della sinistra?”: lo afferma Samuele Piscina, Consigliere comunale di Milano e Capogruppo Lega in Città metropolitana. “Diciamolo chiaramente, Regione Lombardia non ha mai diminuito i fondi sul Trasporto Pubblico erogati a Milano. Infatti, Regione versa circa 1,2 miliardi all’anno alle 6 agenzie del Trasporto pubblico locale. Di questi fondi, il 25% è destinato alla sola città di Milano. Grazie anche a queste risorse, ATM è un’azienda sana che riesce a chiudere i bilanci. Pertanto, ogni piagnisteo rimane assolutamente irricevibile”, prosegue. “Il disastro era ormai annunciato e la sinistra ha dimostrato ancora una volta di predicare bene a fini propagandistici, ma razzolare davvero male. È infatti emblematico che, dopo i proclami in difesa dei più deboli di alcuni Consiglieri Comunali del PD, gli stessi settimana scorsa abbiano votato contro all’Ordine del Giorno a firma Lega per evitare l’aumento dei ticket dei mezzi pubblici milanesi, bocciando il documento e pertanto dando il via libera alla Giunta. Con la follia dell’entrata in vigore dei blocchi per le auto euro 4 e 5 diesel ed euro 2 benzina, sarebbe logico che il Comune di Milano offrisse un’alternativa accessibile, garantendo tariffe che siano agevoli per i mezzi di trasporto pubblico. L’ormai certo ennesimo aumento del biglietto ATM da parte delle giunte di sinistra, soprattutto in questo momento di crisi economica, è irresponsabile e totalmente incoerente con le politiche pseudo-green comunali, causando un cortocircuito che solo le persone più abbienti possono sostenere”. “È assurdo che il Sindaco Sala voglia mettere ancora una volta le mani in tasca ai cittadini, invece di contrastare i furbetti che non pagano il biglietto, recuperando così le mancate entrate ed evitando l’aumento dei biglietti”, conclude Piscina. “Sala ancora una volta si dimostra attento solo a chi ha il portafogli pieno, mentre le fasce più deboli della popolazione rimangono abbandonate. Come Lega non permetteremo al Sindaco questo ennesimo sopruso e faremo battaglia a suon di emendamenti in sede di bilancio comunale”.

Commenti FB