Fabrizio Moro il 18 dicembre al Forum di Assago (Mi)

Dopo la tournée estiva in giro per l’Italia, l'artista torna live a dicembre per concludere La mia Voce Tour 2022. il 18 dicembre sarà in concerto al Mediolanum Forum di Assago (Milano) e il 21 dicembre al Palazzo dello Sport di Roma. 

16

Dopo la tournée estiva nelle più suggestive località all’aperto in giro per l’Italia, Fabrizio Moro torna live a dicembre per concludere in grande stile La mia Voce Tour 2022. L’artista sarà protagonista di due appuntamenti: il 18 dicembre sarà in concerto al Mediolanum Forum di Assago (Milano) e il 21 dicembre al Palazzo dello Sport di ROMA.

Fabrizio Moro eseguirà i brani del suo ultimo lavoro discografico “La mia voce” (Fattoria del Moro / Warner Music Italy), che contiene il brano sanremese “Sei tu”, vincitore del Premio Sergio Bardotti per il miglior testo e certificato Oro, e tutte le canzoni che hanno segnato le tappe principali del suo percorso artistico. É in radio e disponibile in digitale il nuovo singolo “Senza di te”, che anticipa il nuovo album del cantautore romano in uscita nella primavera del 2023.

Ad accompagnare sul palco Fabrizio Moro una band d’eccezione composta da: Claudio Junior Bielli al piano, Danilo Molinari, Roberto Maccaroni e Davide Gobello alle chitarre, Luca Amendola al basso e Alessandro Inolti alla batteria.

I biglietti sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it. Per info: www.friendsandpartners.it

Commenti FB
Articolo precedenteA Milano c’è una nuova fermata dei treni, Tibaldi-Bocconi
Articolo successivoProspettive economiche e consumi, ‘italiani pessimisti’
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati