La tragedia di Luca, il pm dispone verifiche sulla velocità del tram

Gli inquirenti pronti a disporre una consulenza per verificare la velocità a cui viaggiava il tram che ieri ha investito il 14 enne Luca Marengoni in via Tito Livio. L'autista avrebbe suonato e tentato di frenare ma si è trovato il ragazzino sui binari.

21

La Procura di Milano sta valutando di disporre una consulenza cinematica, affidata ad esperti, per verificare la velocità a cui viaggiava il tram che ieri mattina ha investito Luca Marengoni, il 14enne morto in via Tito Livio mentre stava andando a scuola in bici. Nell’inchiesta, coordinata dal pm Maria Cristina Ria e condotta dalla Polizia locale, l’autista dell’Atm è indagato, come atto dovuto per svolgere tutti gli accertamenti, per omicidio colposo stradale. Da una prima ricostruzione e dalle prime testimonianze è emerso che l’autista avrebbe suonato e tentato di frenare ma si è trovato il ragazzino, che aveva appena svoltato in una zona senza attraversamento consentito, davanti sui binari e l’ha travolto senza riuscire a fermarsi. Nelle indagini si sta ultimando in queste ore la fase dell’ascolto dei testimoni e gli atti dei primi accertamenti sono arrivati oggi in Procura. Gli investigatori stanno anche visionando le telecamere della zona, mentre l’alcoltest effettuato sull’autista ha dato esito negativo e si è in attesa dei risultati degli esami tossicologici completi. Disposti anche il sequestro del tram con analisi sulla scatola ‘nera’ e sulle telecamere interne, della bicicletta, oltre agli esami autoptici.

Gli studenti del liceo scientifico Einstein di Milano hanno reso omaggio questa mattina a Luca Marengoni, il ragazzo travolto ieri dal tram. Nell’atrio dell’istituto sono state accostate diverse cattedre sulle quali gli allievi hanno potuto deporre i fiori, un mazzo per ogni classe, sotto un cartellone con la scritta “Luca riposa in pace”. Particolarmente scossi gli studenti della prima D, i compagni di scuola di Luca, che hanno lasciato biglietti, anche indirizzati ai genitori del ragazzo, o semplicemente una firma. Le preghiere e gli omaggi sono continuati per tutta la giornata, anche durante l’intervallo. I ragazzi hanno inoltre affisso un cartellone con una foto di Luca, sorridente e con le cuffie, seduto dietro al suo banco. Alla scuola è infine giunto il messaggio del ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara: “Porgo le mie più profonde e sentite condoglianze alla famiglia di Luca Marengoni. Esprimo il cordoglio e la vicinanza del Ministero dell’Istruzione e del Merito e mia personale anche ai suoi compagni e ai suoi docenti del Liceo ‘Einstein’, per un lutto – ha concluso il ministro – che colpisce l’intera comunità scolastica milanese e italiana”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.