Unione popolare in piazza contro guerra e Nato

Bruciata bandiera della Nato al presidio della sinistra a Milano. "Stop all'invio di armi all'Ucraina, chiamano solo guerra".

29

Circa un centinaio i manifestanti oggi in piazza Duomo per la manifestazione indetta da Unione popolare per chiedere lo stop di invio di armi in Ucraina. “Abbiamo deciso di convocare questa manifestazione per la pace qui a Milano per dire finalmente alcune parole che oggi non vengono dette in maniera abbastanza forte – ha spiegato Domenico Finiguerra, gia’ candidato al Senato di Unione popolare -. Vogliamo fermare l’invio delle armi perché pensiamo che armi chiamino guerra. Abbiamo di fronte uno scenario davvero drammatico e preoccupante che dovrebbe vedere tutti gli italiani uniti nel chiedere finalmente lo stop a questa guerra, lo stop all’invio delle armi e l’avvio di una seria politica di negoziazione e e di trattativa. Questa manifestazione nasce come manifesto senza simboli e senza loghi, l’abbiamo messo a disposizione di tutti”. In piazza Duomo anche Nadia Moretto, tra le fondatrici della Casa delle Donne di Milano: “Noi non parteggiamo né per la Russia, né per l’Ucraina, né per la Nato, né per il Patto Atlantico, né per Joe Biden. Noi vogliamo che la guerra cessi, perche si possono fare dei negoziati, si può sempre tentare una via diplomatica. L’unico messaggio che noi troviamo giusto è quello fuori la guerra dal nostro Paese”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.