Covid: Moratti, occupazione terapie intensive non preoccupa

L'assessore regionale al Welfare: "Incremento nelle aree mediche, l'invito è a vaccinarsi con la quarta dose perché vediamo una risalita della curva dei contagi".

12

“In questo momento abbiamo terapie intensive occupate ma non con numeri preoccupanti. Però abbiamo un incremento nelle aree mediche. L’invito è a vaccinarsi con la quarta dose sopra ai 12 anni per tutti coloro che non l’hanno fatta”. Così la vicepresidente della Regione Lombardia, Letizia Moratti, a margine di una visita allo Ieo Proton Center di Milano. “Da qualche giorno stiamo vedendo una risalita della curva dei contagi”, ha aggiunto Moratti sottolineando che “purtroppo l’allentamento di misure precauzionali individuali come le mascherine nei luoghi affollati, unitamente a una temperatura in discesa e all’apertura delle scuole, sicuramente stanno accelerando il contagio”. Sull’eventualità che le Regioni possano chiedere un ritorno dell’utilizzo della mascherina, Moratti ha spiegato che “in questo momento non è previsto”, ma ad ogni modo “sono decisioni che non prendo da sola, ma assieme al presidente”.

E’ risalito al 22,2% dal 17,8% di ieri, il tasso di positività in Lombardia: su 63.098 tamponi effettuati, i nuovi casi positivi sono 14.025. Sono 15 le persone ricoverate in terapia intensiva, una più di ieri, mentre sono aumentate di 87 quelle in altri reparti, arrivate a 1.040. Sono 13 i decessi, per un totale complessivo di 42.682 da inizio pandemia. I nuovi casi a Milano sono 3.724 di cui 1.324 in città, a Bergamo 1.289, a Cremona 444, a Lecco 612, a Lodi 320, a Mantova 597, a Monza e Brianza 1.213, a Pavia 745, a Sondrio 305, a Varese 1.482.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.