Tornano i turisti stranieri, ma c’è preoccupazione per il caro energia

I turisti stranieri sono tornati in Italia, compresa la nostra Lombardia, dopo due anni di Covid. Tra le mete preferite, il lago di Garda. Lo rivela uno studio dell'Istituto Piepoli per Confturismo Confcommercio. Ma preoccupa il caro energia. Sangalli: "L'Unione Europea intervenga"

11

Meta prediletta dei francesi resta il Lago Maggiore, mentre il Lago di Garda è frequentato soprattutto da tedeschi e olandesi, in particolare dai giovani appassionati di surf e vela. I turisti stranieri sono tornati in Italia, compresa la nostra Lombardia: il 75% degli americani e l’88% dei brasiliani che viaggiano in Europa indicano l’Italia come destinazione preferita. E’ la fotografia scattata dall’Istituto Piepoli per Confturismo Confcommercio. Su questo bilancio positivo pesano però le preoccupazioni per l’inverno: i rincari dell’energia rischiano di deprimere la domanda interna, lasciando a casa proprio i turisti italiani che hanno garantito ossigeno al settore nei due anni di pandemia.

“E’ un bilancio molto positivo quello del turismo grazie soprattutto al ritorno degli stranieri anche se non ai livelli pre-Covid. I costi fuori controllo del caro energia rischiano, però, di vanificare la stagione invernale. Serve subito un intervento europeo a sostegno delle imprese più penalizzate e accelerare, nel nostro paese, il potenziamento dei collegamenti e delle infrastrutture aeroportuali.” Così il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli-

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.