A Villa Necchi Campiglio nuovo spazio multimediale per l’ambiente

"Un ambiente per l’Ambiente" è una video-installazione immersiva realizzata nell’originario garage della villa disegnata all'architetto Piero Portaluppi che il Fai dedica al racconto dell’ambiente nel cuore della città come esito dell’inestricabile intreccio tra storia e natura.

36

Villa Necchi Campiglio, bene del Fai nel centro di Milano, si arricchisce di un nuovo spazio multimediale permanente, gratuitamente aperto al pubblico, che integra e amplia l’attuale offerta di visita. “Un ambiente per l’Ambiente” è una video-installazione immersiva realizzata nell’originario garage della villa disegnata all’architetto Piero Portaluppi che il Fai dedica al racconto dell’ambiente nel cuore della città come esito dell’inestricabile intreccio tra storia e natura. All’inaugurazione con il presidente Fai, Marco Magnifico, hanno partecipato anche il sindaco Giuseppe Sala e l’assessora all’Ambiente e Verde del Comune di Milano, Elena Grandi. Con il nuovo spazio il Fai si propone di raccontare in un ambiente l’ambiente circostante e cosa fa il Fai stesso per preservarlo e valorizzarlo, per promuovere la tutela a partire dalla conoscenza, com’è nella sua missione, e stimolare sensibilità, partecipazione e spirito civico a partire dal concreto esempio di piccole grandi buone azioni. “L’Ambiente è ciò che ci circonda”: su questo concetto è costruito il racconto del FAI che prende le mosse da un ambiente, il garage di Villa Necchi, per raccontare l’ambiente circostante, ovvero il centro di Milano. Un’incalzante narrazione per immagini della durata di 15 minuti, frutto di una ricca e accurata ricerca storica e iconografica, animata da infografiche e accompagnata dalla voce di Enrico Bertolino, svela l’ambiente della “vecchia Milano”, circondata da orti e giardini e percorsa fino agli anni Trenta del Novecento da 124 canali per 153 km: una città fondata sull’acqua, e che sull’acqua ha fondato il suo sviluppo storico e costruito la sua ricchezza. Una risorsa che, secondo il Fai non è perduta, “anzi l’acqua scorre nei pochi tratti di canali ancora scoperti, tra i luoghi più amati e frequentati dai milanesi, che infatti nel 2011 si pronunciarono in un referendum a favore della riapertura dei Navigli, che il FAI si augura possa tornare di attualità anche grazie a questo progetto”. Sull’uso dell’acqua di prima falda, non potabile ma perfetta per tante funzioni quotidiane, il FAI – è stato sottolineato – ha costruito la sostenibilità ecologica di Villa Necchi: grazie a un pozzo e a una pompa di calore geotermica ad acqua, infatti, il FAI risparmia il 55% di acqua potabile e riduce drasticamente le emissioni di CO2; e molte altre sono le piccole grandi azioni che mette in pratica qui e nei suoi Beni in tutta Italia, e che a Villa Necchi per la prima volta racconta al pubblico: comportamenti sostenibili, semplici buone abitudini che è un dovere del FAI, come di tutti, adottare e promuovere, per contribuire a mitigare la crisi del nostro Ambiente e per riportare equilibrio nella relazione tra Uomo e Natura, così proficua nel passato – come insegna la storia di Milano – e oggi invece gravemente compromessa. Dal oggi “Un ambiente per l’Ambiente” sarà visitabile gratuitamente nei giorni di apertura di Villa Necchi, da mercoledì a domenica, dalle ore 10 alle 18, con accesso da via Mozart 14.

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.