Home News Gli scoppia in mano un residuato bellico, ferito estremista di destra

Gli scoppia in mano un residuato bellico, ferito estremista di destra

Stava maneggiando una bomba della prima guerra nel suo box di Milano quando si è innescata l'esplosione. All'uomo, noto negli ambienti di Forza Nuova, è stata semiamputata la mano sinistra. Gravemente ferita anche la destra.

Un uomo di 34 anni è rimasto gravemente ferito a causa di un’esplosione avvenuta ieri pomeriggio in un box a Milano, in via Banfi 11. All’uomo è stata semiamputata la mano sinistra e ha lesioni gravi anche alle dita della mano destra dopo lo scoppio di un residuato bellico della sua collezione. Ora è ricoverato al Niguarda. L’uomo – noto per i suoi legami con l’estrema destra, Forza Nuova e ‘Rete dei patrioti’ – aveva diversi ordigni. Nello stesso box sono stati trovati due metal detector e numerosi residuati bellici, in gran parte risalenti alla prima guerra mondiale. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, ieri pomeriggio il 34enne avrebbe tentato di aprire uno dei suoi residuati innescando l’esplosione. Ancora da chiarire se avesse intenzione di recuperare la polvere esplosiva all’interno per qualche motivo oppure se volesse soltanto smontare l’ordigno.

Commenti FB

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version