Spaventa ragazzini allo skate park con coltello in mano, denunciato

E' successo giovedì sera a Seregno, in Brianza. L'uomo, 42 anni, era ubriaco e con un coltello in mano. I ragazzi hanno chiamato il 112.

20

Ha  spaventato un gruppo di ragazzi riuniti allo skate-park di Seregno, in Brianza, con un coltello in mano, completamente ubriaco. L’uomo, un 42enne honduregno, impiegato e residente a Garbagnate Monastero, nel lecchese, è stato denunciato dai carabinieri.
Ieri sera verso le 22 un gruppo di adolescenti mentre era riunito sulle staccionate dello skate-park di Via Pietro Nenni di Seregno  ha visto avvicinarsi l’uomo con un coltello in mano che, completamente ubriaco, proferiva frasi incomprensibili alternandole a improvvisi scatti, come fosse fuori di sé. Impauriti e preoccupati i giovani hanno chiamato il 112 e hanno dato l’allarme. Dalla vicina caserma dei carabinierisono arrivate due gazzelle del nucleo radiomobile. I militari dopo una breve ispezione del parco hanno individuato l’uomo che però, anche dopo la perquisizione, è risultato non avere nessuna arma con sé e ha provato a giustificarsi dicendo che aveva in mano un ramoscello appena raccolto e che il suo fare aggressivo era dovuto al fatto che stesse litigando al telefono con la sua compagna. Ma le testimonianze dei ragazzi erano chiare e concordanti e così i militari si sono messi alla ricerca del coltello trovandolo poco dopo tra i cespugli. A quel punto l’uomo ha prima ammesso che fosse il suo e poi ha provato a ritrattare. E’ stato quindi accompagnato in caserma dove, al termine degli accertamenti, è stato denunciato per porto di armi  e oggetti atti ad offendere.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.