Fece scendere la moglie ubriaca che fu travolta e uccisa, condannato a 4 anni

Il Tribunale di Pavia ha riconosciuto colpevole di abbandono di incapace un 61 enne di Gambolò che aveva abbandonato per strada la donna, che poco dopo morì investita.

24

Il Tribunale di Pavia ha condannato a 4 anni di reclusione un uomo, per abbandono di incapace, per aver fatto scendere dall’auto e abbandonato per strada la moglie ubriaca, poi travolta e uccisa da un’auto. La sentenza è stata emessa nei confronti di un 61 enne di Gambolò (Pavia). Il drammatico investimento era avvenuto la sera del 12 luglio 2018 lungo il tratto di strada tra la Sforzesca e la frazione Belcreda di Gambolò (Pavia), in Lomellina. A perdere la vita fu Victoria Jacova, moldava, 46 anni. I giudici hanno riconosciuto all’imputato le attenuanti generiche. Il difensore, che aveva chiesto l’assoluzione del suo cliente, ha già preannunciato ricorso in appello: “Durante il processo – afferma l’avvocato – non sono emerse prove dibattimentali nè sulla presunta incapacità della vittima, nè sul fatto che il marito l’abbia accompagnata in auto e poi abbandonata nel luogo dove è stata investita. Leggeremo le motivazioni della sentenza, ma già da adesso possiamo anticipare contro una sentenza che riteniamo ingiusta”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.