Meteo, da giovedì maltempo e neve anche a quote basse

22

”Dopo una breve tregua mercoledì, torna il maltempo sull’Italia e questa volta assumerà caratteristiche via via più invernali” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “giovedì prima intensa perturbazione con piogge e rovesci su gran parte della Penisola in movimento da Ovest verso Est, tuttavia più intensi e frequenti al Nord e versante tirrenico, dove non mancheranno anche locali temporali. Temporali talora intensi e a carattere di nubifragio saranno altresì possibili su Sicilia, Sardegna, Calabria e in generale area ionica. Non esclusi picchi localmente superiori ai 40-50mm. “Tra venerdì e il weekend poi altri impulsi freddi e instabili dal Nord Europa affonderanno il colpo sull’Italia e il Mediterraneo in generale” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “con ulteriori piogge, rovesci e temporali specie al Nordest e ancora una volta sulle regioni tirreniche, ma con fenomeni sparsi possibili anche sul resto d’Italia. Non mancheranno precipitazioni localmente di forte intensità, con tra l’altro anche frequenti grandinate, pur localizzate. In questa fase ulteriore calo delle temperature a partire dal Nord, dove si respirerà aria d’Inverno, ma progressivamente anche sul resto della Penisola. Il tutto accompagnato da venti a tratti forti e burrascosi tra Scirocco e Libeccio, con raffiche talora superiori agli 80km/h specie su Tirreno, Sardegna, Sicilia, Ionio e mari agitati”. “Come già anticipato le temperature saranno in diminuzione nei prossimi giorni, anche marcata in primis al Nord. Questo favorirà il ritorno di nevicate anche a quote medio-basse dapprima sulle Alpi, ma a seguire anche sull’Appennino centro-settentrionale a tratti anche a quote collinari al Nord. Più nello specifico giovedì la neve potrà scendere sin verso i 300-500m su basso Piemonte ed entroterra savonese, ma nel weekend non esclusa anche su Lombardia e Nordest; sempre entro il weekend neve fino a 800-1300m sull’Appennino centro-settentrionale” – concludono da 3bmeteo.com

Commenti FB
Articolo precedenteDonna investita e uccisa, caccia al camion
Articolo successivoUn patto per il rilancio del settore vitivinicolo lombardo
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.